explicitClick to confirm you are 18+

Il primo studio americano, presentato il 22 aprile, sull’impiego dell'idrossiclorochina contro il coronavirus, effettuato dall'Amministrazione per i Veterani, ha dato esito negativo. Si profila una battaglia sui dati... - LA PRESIDENZA TRUMP, Q E "IL GRANDE RISVEGLIO". UN'INTRODUZIONE ECONOMICO-POLITICA CONTRO LA CENSURA. PARTE DECIMA / 2 - Aggiornamento del 28 aprile 2020

KallyfugoApr 28, 2020, 12:56:52 PM
thumb_up5thumb_down


WWW.QANON.IT


Il primo studio americano, presentato il 22 aprile, sull’impiego dell'idrossiclorochina [173] contro il coronavirus, effettuato dall'Amministrazione per i Veterani (VA), ha dato esito negativo. Si profila una battaglia sui dati, altri studi sono terminati e presto i dati saranno resi pubblici. Lo studio in questione presenta diversi problemi: innanzitutto c’è un evidente conflitto di interessi, perché tra gli autori è presente un medico collegato alla ditta produttrice del Remdesivir, la Gilead [174] (il Remdesivir è un concorrente dell’idrossiclorochina per la cura della COVID-19 ed essendo coperto da brevetto è molto più costoso). Risulta inoltre evidente che lo studio (che comunque è osservativo e non scientifico e che può essere consultato qui: LINK), per i motivi che seguono, non è stato effettuato in modo corretto ed è stato pensato proprio per affossare l’idrossiclorochina: il farmaco è stato somministrato solo ai pazienti nelle condizioni peggiori (come riportato a pagina 12 dello studio, mentre è noto che la sua efficacia sussiste solo quando non sia già subentrata la Sindrome da Distress Respiratorio Acuto) e, inoltre, nel protocollo non è stato inserito il solfato di zinco, un componente essenziale per l’effetto terapeutico (l’idrossiclorochina agirebbe infatti da ionoforo, cioè permetterebbe allo zinco di penetrare nella cellula, mentre sarebbe lo zinco ad impedire la riproduzione del virus). La stampa, che prima non aveva quasi mai menzionato il farmaco, se non per denigrarlo, ha ovviamente dato grande rilievo alla notizia, coordinata dalla solita Operazione Mockingbird targata CIA [175], nell’ambito della quale vengono forniti a tutti i media, verso le 4 del mattino, gli argomenti del giorno e il modo in cui devono essere trattati (i cosiddetti 4 A.M talking points) [175A]. Q ha confermato che l’idrossiclorochina è la cura efficace contro la COVID-19 e che è stata utilizzata per guarire Boris Johnson Q#3964, Q#3976, Q#3977. Il tentativo di screditare la terapia con l'idrossiclorochina [175B] andrà a vuoto e il farmaco verrà reso disponibile, dopo l'approvazione definitiva della FDA, secondo i tempi previsti dal piano dei militari.

Se i morti da coronavirus negli Stati Uniti vengono moltiplicati [176], [176A], [176B] come i pani e i pesci, in Cina la reale estensione dell’epidemia e il vero numero di decessi (molto più alto di quello ufficiale) è stato nascosto per favorire la diffusione del virus nel resto del mondo. L’operazione del deep state mirava palesemente a sfruttare l’”effetto sorpresa” per massimizzare l’impatto del virus. A sostegno di questa tesi, documenti trapelati dal Dipartimento di Stato americano corroborano l’ipotesi che il coronavirus sia uscito dall'ormai famigerato laboratorio di Wuhan [177], [177A], [177B].

Studi scientifici effettuati in California dimostrano che gli individui con anticorpi per l’attuale coronavirus sono da 25 a 50 volte più numerosi rispetto alle infezioni riportate, il che pone il tasso di mortalità per il virus allo 0,1-0,2%, in linea con l’influenza stagionale [178], [179], [180].

La ricerca scientifica suggerisce che il coronavirus possa essere ucciso dalla luce solare, da temperature elevate (nel senso di estive) combinate con alti tassi di umidità [181], [182]: durante la bella stagione avrebbe quindi più senso stare all’esterno piuttosto che dentro casa.

Negli USA, Trump ha creato una task force per arrivare a una riapertura rapida, anche se graduale, delle attività economiche e, in quest’ottica, l’amministrazione ha emesso delle linee-guida, anche se la discrezionalità è stata lasciata ai singoli Stati. In questo modo, i governatori democratici, che tenteranno di tutto per prolungare la crisi fino a novembre per arrivare al voto postale, saranno smascherati e il loro partito subirà un notevole danno politico (in realtà, lo sta già subendo: negli stati che hanno messo in atto restrizioni obbligatorie al movimento delle persone sono state già inscenate numerose proteste popolari, anche clamorose): nella concezione politica americana classica, è inconcepibile un lockdown come quello messo in atto in Italia e in altri paesi, con restrizione obbligatoria dei movimenti delle persone, i princìpi costituzionali sono considerati intoccabili anche di fronte all’evento di un’epidemia.

La strategia svedese nell’affrontare la pandemia senza eccessive chiusure o limitazioni è risultata vincente: poco più di 2000 decessi su 10 milioni di abitanti e “immunità di gregge” quasi raggiunta [183].

Di fronte al crollo del prezzo del petrolio (dovuto ovviamente alla situazione legata alla pandemia), per evitare che l’industria petrolifera americana (e non solo) venisse distrutta, il 12 aprile Trump ha trovato un accordo con Russia e Arabia Saudita su un taglio della produzione pari a 20 mln di barili al giorno (circa il 10% della produzione totale): il petrolio estratto è talmente abbondante che non si sa più fisicamente dove stoccarlo, le riserve strategiche USA sono al massimo. Il 21 aprile, di fronte a un nuovo crollo del prezzo del greggio (per la prima volta nella storia abbiamo visto non solo i futures, ma anche il prezzo al barile su valori negativi – il 20 aprile il WTI ha chiuso a -37,63 $ al barile [184], un po’ come dire: ti pago se prendi il mio petrolio, perché non so dove metterlo - anche se il giorno successivo è risalito a + 10,01 $), Trump ha annunciato che sovvenzionerà l’industria petrolifera americana. L’attuale livello dei prezzi indebolisce fortemente i cartelli del petrolio, la situazione è da osservare anche in questo senso. Gli aspetti economici degli eventi in corso richiedono, in effetti, un ulteriore approfondimento.

Nel suo discorso al World Economic Forum di Davos, tenuto il 21 gennaio 2020, Trump ha preannunciato la divulgazione, entro un periodo di tempo relativamente breve, di innovazioni tecnologiche di enorme impatto [185]. Si tratta probabilmente di scoperte e invenzioni tenute nascoste dalla classe dominante per salvaguardare i profitti della grande industria e i monopoli petroliferi. Questa necessità trova negli Stati Uniti il suo pilastro giuridico nell’Invention Secrecy Act del 1951, che consente al governo di nascondere al pubblico qualsiasi brevetto e invenzione col pretesto della sicurezza nazionale. Anche le posizioni ambientaliste possono prestarsi allo scopo di frenare innovazioni che vadano a ledere gli interessi di grandi gruppi, così come si prestano ad aprire nuovi, lucrosi giri d’affari (come nel caso del business legato ai “cambiamenti climatici” [186]). La vicenda del coronavirus sta aprendo uno squarcio su alcune di queste scoperte in campo medico, come l’effetto antivirale di un farmaco economico e sicuro come l’idrossiclorochina (in combinazione con altri farmaci e integratori di comune reperibilità, una ricetta che potrebbe essere efficace non solo contro il coronavirus, ma anche contro altri virus, come quelli influenzali) o il metodo, sperimentato negli anni ’40 e ’50, di sottoporre il sangue a irradiazione con i raggi UV per eradicare le infezioni virali [187] e poi caduto nel dimenticatoio. Si tratta di rimedi e metodi poco costosi che vanno a minare i profitti dei giganti farmaceutici, i quali sono economicamente interessati a vendere farmaci coperti da brevetto, a prolungare le malattie il più possibile e, se possibile, a cronicizzarle, anziché a curarle. L’apparato propagandistico (mainstream media + social media) ha subito alzato un intenso fuoco di sbarramento in difesa degli interessi di Big Pharma (la grande industria farmaceutica) [188].

Un’altra delle scoperte che potrebbero sospingere la prossima rivoluzione economico-scientifica (siamo ovviamente nel campo delle ipotesi e degli esempi, basati però sul fatto che, in altre occasione, Trump aveva accennato a metodi innovativi per la produzione di energia) è la vituperata fusione fredda [189], che in realtà funziona benissimo [190], tanto che lo scienziato e imprenditore Andrea Rossi ha iniziato a produrre e commercializzare generatori da 1 MW basati su tale principio [191]. La scoperta della fusione fredda fu talmente denigrata dalla stampa internazionale che i due scopritori, Fleischmann e Pons, caddero in disgrazia, mentre il frutto del loro lavoro iniziò ad essere utilizzato, in segreto, in ambito militare. Tutto per salvaguardare i cartelli petroliferi.

È chiaro che per introdurre invenzioni e scoperte di tale impatto è necessario preparare il terreno con un profondo cambiamento nella struttura economica, in modo che queste innovazioni possano essere benefiche, anziché distruttive, per l’economia; è proprio questo, probabilmente, l’obiettivo economico del “Grande Risveglio”: una nuova, migliore e più razionale organizzazione della produzione che si rifletta in una vita migliore per le persone. In quest’ottica, riesce più facile comprendere la strategia petrolifera americana: il primato della produzione basato sullo shale oil estratto mediante fratturazione idraulica (fracking) non può essere mantenuto a lungo, perché la tecnica è più costosa di quella tradizionale e i pozzi si esauriscono molto rapidamente, ma ha invece senso come strategia-ponte verso un modo di produrre energia innovativo, pulito e a bassissimo costo. In fondo, come disse un ministro del petrolio arabo, l’età della pietra non è finita per mancanza di pietre.

Allo stesso modo, l’attuale politica monetaria americana, estremamente espansiva e mirata alla difesa della popolazione generale, non può essere mantenuta indefinitamente, perché provoca distorsioni eccessive nelle dinamiche economiche, ma ha senso come soluzione-ponte verso un’economia incentrata su prodotti reali (e sul denaro legato in modo inequivocabile al valore dell’oro), anch’essa necessariamente di natura transitoria, in quanto in conflitto, in questa fase avanzata dello sviluppo tecnologico, con le stesse leggi economiche che nascono dall’esistenza stessa del profitto.

Il 15 aprile sono state desecretate le note a piè di pagina del rapporto Horowitz [192] sulle origini della montatura nota come “Trump-Russia collusion”: emerge che le azioni di determinati elementi legati al deep state sono state consapevolmente mirate a diffamare Trump, prima come candidato e poi come presidente [193]. Sempre riguardo alla stessa vicenda, ci sono molte probabilità che il generale Flynn [194] stia per essere assolto, aggravando la posizione dei suoi accusatori del “Team Mueller”, perché è del tutto evidente che le prove contro di lui sono state fabbricate e quelle a suo favore occultate.

Altro materiale, riguardante gli abusi del tribunale FISA, è stato pubblicato il 16 aprile dal Comitato Giudiziario del Senato [195].

Trump ha dato l’ordine alla marina militare di rispondere alle navi iraniane se provocata [196]. È probabilmente un modo per scoprire il bluff propagandistico del deep state iraniano.

È finalmente arrivato l’endorsement di Barack Obama per Joe Biden. Nel frattempo, e non per caso, la stampa ha ricominciato a ventilare l’ipotesi della candidatura alla vicepresidenza per Michelle Obama.

Dal 22 aprile Joe Biden è ufficialmente sotto inchiesta per molestie sessuali [197]. I media, ovviamente, ignorano la notizia, soprattutto durante le (rare) interviste al candidato democratico.

Il governo americano varerà un piano di spesa per le infrastrutture da 2 trilioni di dollari [198], anche questo grazie alla politica monetaria super-espansiva.

Sono Circolate molte voci, e anche diverse smentite, sulla presunta morte del leader nordcoreano Kim Jong-un, che invece il primo maggio ha fatto la prima apparizione in pubblico dopo venti giorni, fugando definitivamente le voci sulla sua salute e sulla sua scomparsa [199]. La morte di Kim Jong-un avrebbe potuto far tornare a soffiare venti di guerra tra USA e Corea del Nord? Soltanto se il deep state avesse avuto la forza di ribaltare gli attuali rapporti di potere in seno al paese asiatico, cosa che pare piuttosto al di fuori della sua attuale portata.

(continua)


[173] Vedi PARTE NONA / 3 e PARTE DECIMA / 1

[174] https://twitter.com/HowleyReporter/status/1252735675503464453

[175] https://www.renewamerica.com/columns/marcus/191203

[175A] https://cdn.qmap.pub/images/0a071ae2764a17aea71f6d22d9bb283478c5c9a582c41519f63115ef11606cd8.jpg ; l'immagine è in Q#4104.

[175B] Uno dei tanti indizi dell'efficacia dell'idrossiclorochina: in Italia, su una platea di circa 65.000 persone che la assumono per diverse malattie, solo 20 sono risultate positive al virus, nessuna è deceduta e nessuna è finita in terapia intensiva: https://www.iltempo.it/salute/2020/04/28/news/coronavirus-farmaci-efficaci-news-danni-cura-annalisa-chiusolo-artrite-terapia-idrossiclorochina-sars-cov2-1321227/amp/?__twitter_impression=true

[176] Vedi PARTE DECIMA / 1 

[176A] Q#4040; il post contiene il link: https://www.cdc.gov/nchs/data/health_policy/Provisional-Death-Counts-COVID-19-Pneumonia-and-Influenza.pdf

[176B] In Europa, il confronto con la serie storica dei dati di mortalità conferma (anche se, in generale, al ribasso) i dati ufficiali: 

Italia: dalla serie storica 21.500 contro 27.000 dichiarati

Belgio: 5.200 contro 7.300

Spagna: 27.600 contro 23.800

Austria: 500 in entrambi i casi

Paesi Bassi: 6.200 contro 4.600

Svizzera: 1.400 contro 1.500

Svezia: 1.300 contro 2.300

Regno Unito (solo Inghilterra e Galles): 15.600 contro 19.500

Francia: 16.500 contro 23.300

Danimarca: 100 contro 400

Portogallo: 1000 contro 950

Totale degli 11 paesi combinati: 96.900 dalle serie storiche contro 111.150 dichiarati. I dati delle serie storiche sono aggiornati al 26 aprile (fonte: Financial Times), quelli delle morti dichiarate al 27 aprile (fonte: wikipedia). Facendo le debite correzioni, rimarrebbe comunque una sovrastima che va ben oltre le 10.000 unità.

Il bilancio è quindi simile a quello di un'influenza piuttosto virulenta (ricordiamo che nella stagione influenzale 2016/2017 sono morte in Italia 25.000 persone), concentrato però in un lasso di tempo più breve. Per mantenere il senso delle proporzioni, ricordiamo che l'influenza di Hong Kong del 1968/69 uccise nel mondo circa un milione di persone (https://www.cdc.gov/flu/pandemic-resources/1968-pandemic.html), su una popolazione complessiva di 3 miliardi e mezzo di individui. Se di quegli anni si ricordano i Beatles e i Rolling Stones e non l'influenza un motivo ci sarà.

[177] https://www.foxnews.com/world/state-department-cables-coronavirus-origin-chinese-lab-bats

[177A] https://youtu.be/vpzBP1guKm0

[177B] https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/05/03/pompeo-virus-viene-da-laboratorio-wuhan_5c0791fe-4902-42a9-9d93-e44dca5af193.html

[178] https://www.facebook.com/watch/?v=548593299365974

[179] https://techcrunch.com/2020/04/20/l-a-covid-19-antibody-study-adds-further-support-for-a-higher-than-suspected-infection-rate/?guccounter=1&guce_referrer=aHR0cHM6Ly93d3cuZ29vZ2xlLmNvbS8&guce_referrer_sig=AQAAAARVWx8fjGgjE44GF04KbdpdM52iaSedqqCPoJeJs_TJm5uHxBPIEMVgADa01gICRPtL7JZ8fUO-l8h2zYD12Up1OFjMHzaXV3rP1wmXXXimtSyvweVTfCY8dJJmkzCzZ-GQaeUeNzv7EP2rerriAwv9GwJ-4CrJ7N24Z_ohnNlU

[180] https://www.youtube.com/watch?v=0huaGuAMxLg&feature=youtu.be

[181] https://twitter.com/ChanelRion/status/1251265277163196416/photo/1

[182] https://en.prothomalo.com/international/americas/us-researchers-say-direct-sunlight-humidity-kill-coronavirus-the-quickest

[183] https://www.csmonitor.com/World/Europe/2020/0427/With-science-and-shared-values-Sweden-charts-own-pandemic-course

[184] https://www.we-wealth.com/it/news/investimenti/altri-prodotti/coronavirus-petrolio-sotto-zero-305-tonfo-epocale/?utm_source=facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=boosterberg-campaignmarzo2

[185] Qui la trascrizione del discorso: https://www.whitehouse.gov/briefings-statements/remarks-president-trump-world-economic-forum-davos-switzerland/

[186] Vedi paragrafo "L'economia di carta e le banche centrali" in PARTE QUARTA.

[187] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6122858/: da ciò che si legge, sembra che si ottenga il massimo beneficio dopo aver irradiato il 5-7% del volume totale di sangue, quindi la tecnica si basa non tanto sull’uccisione dei virus da parte dei raggi UV, quanto su una qualche forma di attivazione delle difese immunitarie.

[188] Un esempio tra i tantissimi: https://thedcpatriot.com/tyranny-tech-giants-suspend-publicly-traded-biotech-company-that-created-covid-19-treatment/

[189] https://www.youtube.com/watch?v=gs56eqTT9mc

[190] Su questo argomento si rimanda alle illuminanti parole di Emilio Del Giudice, lo scienziato italiano che ha replicato la fusione fredda in laboratorio: https://www.youtube.com/watch?v=8wB2ZOJ8y-k ; https://www.youtube.com/watch?v=yT6WgMZIZSo&t=4s

[191] https://ecat.com/

[192] Vedi "Aggiornamento del 5 gennaio 2020" in PARTE OTTAVA, testo e nota 82A.

[193] https://twitter.com/JohnWHuber/status/1250583371538927617

[194] Vedi PARTE NONA / 1, testo e nota 98.

[195] https://www.judiciary.senate.gov/fisa-investigation

[196] https://twitter.com/BreitbartNews/status/1252949559216660480

[197] https://trendingpolitics.com/joe-biden-under-investigation-for-sexual-assault-allegation/?utm_source=star&utm_medium=twitter

[198] https://www.forbes.com/sites/waynecrews/2020/03/31/phase-4-coronavirus-infrastructure-spending-to-start-at-2-trillion/#3532a8af7099

[199] https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/04/26/sito-treno-di-kim-avvistato-a-wonsan_3e4882ca-c777-4f6e-9f7d-a3857480d65d.html




NON CONSIDERATE QUELLO CHE AVETE LETTO COME VERO AL 100%, MA FATE LE VOSTRE RICERCHE E ARRIVATE ALLE VOSTRE CONCLUSIONI. SCAVATE IN CERCA DELLA VERITÀ. NON È PIÙ TEMPO DI ACCONTENTARSI DI "VERITÀ" PRECONFEZIONATE DA ALTRI.



VAI A: PARTE DECIMA / 3


TORNA A: PARTE DECIMA / 1


GLI ALTRI POST DELLA SERIE:

ELENCO E LINK DEI POST