FEDEZ: PER CONTRATTO NON PUÒ CRITICARE BANCHE E ASSICURAZIONI Il Fedez che denuncia via Instagram la censura della Rai al concertone del primo maggio - «Quindi io non posso salire sul palco e dire quello che voglio?» - e l’altro Fedez, l’uomo d’affari che per salvare un business milionario accetta di non «rilasciare dichiarazioni inerenti al settore bancario assicurativo». È scritto proprio così in una delle clausole del contratto che regola i rapporti tra l’artista e i suoi soci del gruppo Be, quelli che gli hanno finanziato la neonata società Dream of Ordinary Madness, in sigla Doom, e gli hanno staccato un biglietto di benvenuto, appena firmato l’accordo, di 1,8 milioni di euro. [...] Nel contratto che regola i rapporti tra i due soci di Doom è prevista un’opzione di “put and call” a favore di Be. In pratica, a scadenze predeterminate, nel 2025 e nel 2027, la società guidata da Ackermann potrà decidere se disimpegnarsi oppure rilevare la quota di proprietà di Fedez e famiglia. Ma a scanso di soprese e di imbarazzi con i suoi clienti nel mondo finanziario, c’è anche una clausola che consente al gruppo Be di sciogliere l’alleanza se il rapper dovesse fare «dichiarazioni inerenti al settore bancario e assicurativo che cagionino un danno alla società». Questo è quanto si legge nel verbale del consiglio di amministrazione di Be del 7 febbraio 2020, quando l’amministratore delegato Achermann ha illustrato agli altri membri del Cda il contenuto del patto che ha dato vita a Doom. Questa volta, però, Fedez non si è immolato per la libertà di pensiero come ha fatto un mese fa con la Rai per l’intervento sul disegno di legge Zan contro le discriminazioni di genere. Il rapper dovrà girare al largo da banche e assicurazioni, argomenti che potrebbero mettere a rischio il portafoglio di famiglia. (Fonte: L'Espresso) Tanto, cosa mai potrebbe dire? Rossella Fidanza

13Upvotes
3Reminds
thumb_upthumb_downchat_bubble

More from Il Graffio Quotidiano - Progetto Editoriale di Informazione Libera

Contributi a fondo perduto rebus Si moltiplicano adempimenti preventivi e invii di carte: Lipe, dichiarazioni dei redditi anticipate e dati degli aiuti di Stato: tra adempimenti preventivi ed elementi da comunicare si complicano le richieste per i nuovi contributi a fondo perduto

19 views · May 28th

Per i test lo Stato ha speso 4 miliardi ‼️

14 views · May 28th

More from Il Graffio Quotidiano - Progetto Editoriale di Informazione Libera

Contributi a fondo perduto rebus Si moltiplicano adempimenti preventivi e invii di carte: Lipe, dichiarazioni dei redditi anticipate e dati degli aiuti di Stato: tra adempimenti preventivi ed elementi da comunicare si complicano le richieste per i nuovi contributi a fondo perduto

19 views · May 28th

Per i test lo Stato ha speso 4 miliardi ‼️

14 views · May 28th