explicitClick to confirm you are 18+

Lettera di un genitore al figlio che deve nascere

www.qanon.itJan 16, 2021, 11:27:07 AM
thumb_upthumb_down

Dal board di 8kun, gennaio 2021


A mio figlio non ancora nato:

ieri abbiamo fatto la prima ecografia. Siamo riusciti a vederti, lì nell’utero: perfettamente a tuo agio con il cuoricino che batteva. Era la prova che tu sei qui durante questi momenti storici, anche se beatamente incosciente degli eventi che si svolgono nel mondo esterno.

Mi trovo ora sul bordo del precipizio di un drammatico cambiamento della società nella quale nascerai. Ci sono due strade che la nostra civiltà potrebbe prendere. Potrebbe imboccare una direzione verso il basso, cioè verso un sistema autoritario e totalitario. Le ripercussioni di questa svolta sarebbero significative, il risultato sarebbe una vita molto più difficile da vivere per te. Se la storia è quella saggia insegnante che sappiamo, allora dovremo affrontare carenze di cibo e di energia elettrica, la perdita della nostra libertà di movimento e di esprimere i nostri punti di vista, la perdita della possibilità di proteggere noi stessi, e la tua vita verrà resa intenzionalmente più complicata sulla base del colore della tua pelle.

L’altra direzione è quella verso l’alto. Su, verso un paese più libero e più prospero. Ti saranno date opportunità che non riesco nemmeno a immaginare. Nascerai in un sistema che premia l’ingegno e potrai quindi beneficiare delle rare scintille di genialità che percolano dalla nostra specie. Diavolo, potremmo forse fare anche un viaggio sulla Luna insieme.

Gli eventi che presto avranno luogo sono ora fuori dal mio controllo. Accadrà quello che deve accadere. Ma un giorno, quando sarai abbastanza grande, mi chiederai di questi momenti. Potresti chiedermi se ho fatto qualcosa per bloccare la Distopia Oscura, o se ho dato una mano per contribuire al Grande Risveglio.

Bimbo mio, posso dirti che ho fatto tutto quello che era in mio potere per aiutare a svoltare nella giusta direzione. Non ho imbracciato le armi. Non ho partecipato ad azioni violente. Ho fatto ricerche. Ho imparato. Mi sono gettato nell’informazione open source, scavando nelle e-mail desecretate del Dipartimento di Stato, nei file dell’FBI, nei documenti del Dipartimento della Giustizia, ho cercato collegamenti tra i corrotti nel nostro governo e ho speso anche un bel po’ di tempo a seguire gli spostamenti degli aerei militari. Ho aiutato a condividere queste informazioni con persone che non ho mai incontrato e che mai incontrerò, ma che erano impegnate nella stessa ricerca.

Non ho ricevuto compensi per questo. Non ho ricevuto riconoscimenti o fama. L’ho fatto utilizzando il mio tempo libero. Ho informato le persone intorno a me. Li ho avvisati di ciò che stava accadendo e di ciò che stava per accadere. Non tutti mi hanno creduto, ma voglio che tu sappia che ho fatto tutto quello che potevo, mentre continuavo a mantenere una vita e un lavoro che potessero facilitare la tua esistenza.

Io credo che imboccheremo la via della Luce. Quando mi chiederai se ho dato una mano, potrò risponderti “Sì!”. Comunque, se finirai invece per chiedermi se ho fatto qualcosa per fermare la marcia verso il Buio, anche in quel caso potrò risponderti “Sì!”. Per quanto piccolo o insignificante sia stato il mio contributo, io ho aiutato.

Perciò siedi comodo laggiù, piccolino. Stai tranquillo al caldo. Io sarò qui fuori a guardare lo spettacolo.

Sinceramente e con amore,

.....